GIOVENTÙ BRUCIATA: “Furore” di John Steinbeck – Massimo Popolizio

“Nell’anima degli affamati i semi del furore sono diventati acini e gli acini grappoli ormai pronti per la vendemmia”.  Il testo di John Steinbeck potrebbe essere tranquillamente riassunto con questa citazione. Sono parole forti, capaci di presentare il leitmotiv dell’odio che cresce, pronto a sbocciare in tutta la sua forza; basterebbe, sì, ma si perderebbe[…]

GIOVENTÙ BRUCIATA: “La Rivolta degli Oggetti” – La Gaia Scienza

“Bisogna avere ancora un caos dentro di sé per partorire una stella danzante. Io vi dico: voi avete ancora del caos dentro di voi”. Basterebbe questa frase di Friedrich Nietzsche per esprimere l’essenza del vortice di movimenti, parole, emozioni che si è sprigionato sul palco del teatro India con i tre attori protagonisti de La[…]

GIOVENTÙ BRUCIATA: “Ragazzi Di Vita”, regia di Massimo Popolizio

“Era come una mano de colore”. Si può riassumere così il tempo trascorso assieme ai Ragazzi Di Vita. Così come il telo bianco che incornicia il racconto, anche il tempo con loro si colora di tante sfumature. Quella sera, prima dello spettacolo ci siamo incontrati: noi seduti in platea e loro sul ciglio del proscenio,[…]

“La Rivolta della Dignità” di Milo Rau

L’andare a teatro e il teatro stesso, inteso come luogo, ha comunemente, da sempre, un’accezione ari stocratica e sacrale. Come nelle polis greche, dove era considerato un luogo di aggregazione sociale e dal forte impatto politico. Partendo da questa accezione, possiamo dire che Milo Rau, il 10 ottobre, ha fatto esattamente ciò, ma senza il[…]