GIOVENTÙ BRUCIATA: “Un nemico del popolo” di Henrik Ibsen – regia Massimo Popolizio

Sarà mai la tanto anelata maggioranza “compatta” a saper urlare i bisogni del popolo? La democrazia deve passare per l’opinione di tutti o deve formare l’opinione di tutti? In che misura un popolo ha bisogno di nuove idee, in che misura ha bisogno di proteggere la cara e vecchia fede? Ad un popolo interessa fare[…]

GIOVENTÙ BRUCIATA: “Ragazzi Di Vita”, regia di Massimo Popolizio

“Era come una mano de colore”. Si può riassumere così il tempo trascorso assieme ai Ragazzi Di Vita. Così come il telo bianco che incornicia il racconto, anche il tempo con loro si colora di tante sfumature. Quella sera, prima dello spettacolo ci siamo incontrati: noi seduti in platea e loro sul ciglio del proscenio,[…]

“La Rivolta della Dignità” di Milo Rau

L’andare a teatro e il teatro stesso, inteso come luogo, ha comunemente, da sempre, un’accezione ari stocratica e sacrale. Come nelle polis greche, dove era considerato un luogo di aggregazione sociale e dal forte impatto politico. Partendo da questa accezione, possiamo dire che Milo Rau, il 10 ottobre, ha fatto esattamente ciò, ma senza il[…]

Riflessioni su Un Nemico del Popolo, regia di M. Popolizio

Un Nemico del Popolo: istruzioni per l’uso a cura di Alessandra Cimino con il contributo di Mariaenrica Recchia Teatro Argentina, Teatro Valle e Sala Squarzina fanno da cornice al nostro viaggio dal 1882 a oggi, per entrare nell’immaginario di Henrik Ibsen attraverso il linguaggio di Massimo Popolizio. “Un Nemico del Popolo” racconta la storia di[…]